Malta

 

La Repubblica di Malta è un arcipelago che si trova nel Mar Mediterraneo a 80 km a sud dalle coste siciliane. E’ formata da 7 isole, ma solo le tre più grandi sono abitate cioè Malta, Gozo e Comino.

Il territorio è piatto e roccioso, con numerose scogliere sulla costa, intervallate da insenature e baie.

Non sono presenti fiumi e laghi, questo è il motivo per cui l’approvvigionamento idrico avviene grazie a impianti di dissalazione.

Il clima è di tipo mediterraneo, quindi caratterizzato da estati calde e secche, e inverni freddi e piovosi.

Il nome Malta significa “rifugio sicuro”, tale nome fu dato all’isola più grande dai fenici.

Malta è stata una colonia fenicia nel IX secolo a.C, in seguito è stata occupata dai romani nel IV e poi dagli arabi nel IX secolo. Poi nel 1091 fu occupata dai Normanni. Infine nel 1530 fu assegnata ai cavalieri dell’Ordine di Malta che erano un ordine religioso, che governò per tre secoli, il loro scopo era quello di curare e difendere i pellegrini cristiani diretti in Terrasanta. Nel 1566 fondarono Valletta.

 

Nel 1798 Malta fu conquistata da Napoleone, poi passò agli inglesi e solo nel 1964 raggiunse l’indipendenza.

Nel 2004 Malta è membro dell’Unione europea. Nel 2008 ha adottato l’euro come moneta.

Gli abitanti sono poco più di 400 000 , la maggioranza sono maltesi e ci sono piccole minoranze d’inglesi, arabi e italiani. La religione più diffusa è quella cristiano cattolica. La lingua ufficiale è il maltese e l’inglese, ma si parla anche l’italiano.

L’economia si basa soprattutto sul terziario , in particolare sul turismo, diffuso grazie alle bellezze naturali, i siti archeologici.

La superficie coltivabile, infatti è ridotta a causa del carsismo e della densità di popolazione.

La capitale è la Valletta, essa è un centro finanziario e culturale. Qui vi si trovano importanti edifici risalenti al XVI secolo, quindi costruiti durante il dominio dei Cavalieri di Malta.

 

Programma di geografia seconda media