Addizione e sottrazione di monomi

 

Addizione e sottrazione di monomi

L’addizione di due o più monomi è l’espressione che si ottiene scrivendo i monomi uno di seguito all’altro, ciascuno con il proprio segno.

Ad esempio, l’addizione dei monomi:

+3a;   -8a²b³; – \frac{2}{5}abc²

si indica così:

+3a – 8a²b³ – \frac{2}{5}abc²

Se i monomi sono simili, la somma sarà un monomio simile ad essi avente per coefficiente la somma algebrica dei coefficienti.

 
 

esempi:

  1.  3ab + 5ab= (5+3ab= 8ab

  2. (3a²b) + (-5a²b) + (a²b) = (+3-5+1a²b = – a²b   abbiamo raccolto a fattor comune

  3. -3a²b³ – 4a + 7a²b³ + 3a = (-3 +7a²b³ + (-4+3a= +4a²b³-a

Dobbiamo ricordarci che quando non è scritto alcun coefficiente è sottinteso 1.

La sottrazione di monomi si riduce ad un’addizione dove il segno meno ti darà indicazione di cambiare segno a ciò che viene nella parentesi dopo di esso. Quindi addizione e sottrazione costituiscono una sola operazione chiamata somma algebrica.

2x²y – (-5x²y) = 2x²y + 5x²y=

=(2 + 5) x²y = 7x²y  è importante cambiare di segno all’interno della parentesi dopo il meno.

 Vedi gli esercizi

Programma matematica primo superiore

Programma matematica terza media

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi