Il settore terziario

 

Il settore terziario comprende le attività che servono a commerciare, trasportare o distribuire i prodotti degli altri settori e le attività che offrono servizi utili alle persone: scuole, ospedali, banche, poste, alberghi…

Il settore dei servizi occupa la maggior parte dei lavoratori italiani: impiegati, insegnanti, infermieri, commercianti, bancari… sono tutti lavoratori del terziario. Alcuni servizi, come ospedali, asili, scuole, trasporti, esercito, polizia… sono pubblici, cioè forniti dallo Stato, dalle Regioni, dalle Provincie e dai Comuni. Altri servizi sono invece forniti dai privati, come quelli offerti da banche, negozi, cinema, palestre…

Uno dei rami più sviluppato del terziario è il commercio. Esso comprende tutte le attività che si occupano di distribuire e vendere i prodotti del settore secondario e le materie prime del settore primario.

   
 

Anche il turismo fa parte del settore terziario e comprende attività diffuse in tutta Italia: il clima mite, le bellezze del paesaggio e i monumenti presenti sul territorio attirano infatti visitatori da tutto il mondo. Per questo sono sorte molte strutture adatte ad accogliere i turisti: alberghi, agriturismi, stabilimenti balneari…

Il terziario avanzato

Lo sviluppo dell’informatica e delle telecomunicazioni ha dato origine a un nuovo ramo del settore dei servizi: il cosiddetto terziario avanzato. Ne fanno parte tutte le aziende che offrono servizi ad alta tecnologia, come quelle che producono i programmi informatici o costruiscono robot, impiegati anche in medicina.

 

Programma geografia quarta elementare

Programma geografia quinta elementare

Se vuoi ascolta l’articolo.