La pubertà

La pubertà è il periodo della vita compreso tra gli 11 e i 15 anni (11- 13 per le femmine e 13-15 per i maschi). In questa fase veloce ed emotivamente turbolenta si verificano i cambiamenti più marcati dello sviluppo fisico dei ragazzi e delle ragazze e inizia la produzione degli ormoni sessuali.

I caratteri sessuali primari sono quelli che ci permettono distinguere un maschio da una femmina e quindi sono rappresentati dagli organi riproduttivi, destinati alla riproduzione, che durante la pubertà matureranno e saranno in grado di essere destinati alla riproduzione.

Oltre ai caratteri sessuali primari, vi sono anche quelli secondari che sarebbero muscolatura, altezza, bacino, ghiandole mammarie, voce più grave, diversa disposizione dei peli ecc. Tutte caratteristiche che compaiono durante la pubertà e hanno uno sviluppo diverso tra maschio e femmina.

Gli ormoni sessuali sono il motivo per cui maschi e femmine hanno diversi caratteri sessuali secondari.

Nello specifico un rapido accrescimento in altezza è tipico dell’adolescenza; le ragazze crescono in altezza prima dei ragazzi, ma in media rimangono più basse. Nei maschi si allargano le spalle, nelle femmine i fianchi. I muscoli aumentano di dimensione e di forza in entrambe i sessi, ma maggiormente nei maschi, mentre nelle femmine si ha un aumento di grasso sottocutaneo, soprattutto nell’area dei glutei, dei fianchi e dei seni.

Con la pubertà, inoltre, crescono le dimensioni del cuore, dei polmoni e aumenta il numero dei globuli rossi nel sangue. Cresce anche l’appetito, perchè maggiore sarà il dispendio di energia.

La pubertà è quindi un periodo di grandi trasformazioni, infatti oltre ai cambiamenti fisici ci sono modificazioni psicologiche, ci si sente diversi da come ci si conosceva, non si è più bambini, ma neanche adulti. Per questo la pubertà, ma più in generale l’adolescenza è un periodo delicato e difficile per tutti.

Vedi programma di scienze delle medie

 

Questo elemento è stato inserito in Senza categoria e taggato .