L’apparato respiratorio

 

La respirazione è una funzione essenziale per l’organismo, infatti, fornisce l’ossigeno alle cellule necessario per trasformare le sostanze nutritive nell’energia che sostiene ogni attività.

Attraverso la respirazione cellulare, l’organismo si procura l’ossigeno ed elimina l’anidride carbonica, il gas di rifiuto prodotto dalle cellule.

A questo compito provvede l’apparato respiratorio che è formato dai polmoni e da numerosi organi che costituiscono le vie respiratorio, le vie aeree.

I polmoni sono due organi spugnosi ed elastici, in cui avvengono gli scambi gassosi. Si trovano nella gabbia toracica e poggiano sul diaframma (muscolo piatto e involontario), un muscolo che divide la cavità toracica da quella dell’addome.

Le vie aeree comprendono gli organi che servono per il passaggio dell’aria.

Vediamo il viaggio dell’aria nelle vie respiratorie:

L’aria entra nel corpo attraverso la bocca e il naso. Le cavità nasali sono rivestite da speciali ciglia e di muco, che trattengono i batteri e le particelle di polvere sospese nell’aria. Nel naso, inoltre, l’aria viene riscaldata e umidificata. Per questo è meglio respirare dal naso e non dalla bocca.

L’aria inspirata scende lungo la faringe, il condotto in comune con l’apparato digerente, quindi prosegue nella laringe. Una speciale valvola, chiamata epiglottide, abbassandosi e alzandosi, chiude il passaggio del cibo, che viene indirizzato verso l’esofago.

La laringe comunica con la trachea, un canale flessibile formato da anelli cartilaginei, che si divide in due grandi rami, i bronchi. I bronchi a loro volta, si ramificano in una serie di tubicini, detti bronchioli.

All’estremità dei bronchioli ci sono gli alveoli polmonari.Essi sono ricchi di vasi sanguigni ed è proprio qui che avviene lo scambio gassoso tra l’aria e il sangue. L’insieme degli alveoli polmonari formano i polmoni.

 

Il meccanismo della respirazione

Nella respirazione possiamo distinguere due fasi: l‘inspirazione e l’espirazione.

Durante l’inspirazione i muscoli del torace si contraggono facendo sollevare le costole, mentre il diaframma si abbassa. I polmoni si riempiono d’aria ricca di ossigeno.

Durante l‘espirazione i muscoli del torace si rilassano e fanno abbassare le costole, mentre il diaframma si solleva. I polmoni si restringono e mandano fuori aria ricca di anidride carbonica.

Durante l’inspirazione, l’ossigeno contenuto nell’aria arriva agli alveoli polmonari, attraversa le loro pareti sottilissime e passa nel sangue. In questo modo l’ossigeno può essere trasportato a tutte le cellule del corpo. Mentre svolge questo lavoro, il sangue raccoglie le sostanze di rifiuto e l’anidride carbonica dalle cellule. Essa arriva così agli alveoli polmonari ed esce attraverso l’espirazione.

 

Programma scienze quinta elementare

Se vuoi ascolta l’articolo .