*** In questi giorni potrebbe capitare che riscontriate qualche disservizio, stiamo aggiornando il sito. Ma torneremo più forti di prima ***

L’Austria

 

L’Austria confina a nord con la Germania e Repubblica Ceca, a est con Repubblica Slovacca e Ungheria, a sud con Slovenia e Italia, a ovest con la Svizzera e il Principato di Lichtenstein.

E’ un Paese prevalentemente montuoso, senza alcun sbocco sul mare.

La parte meridionale confina con l’Italia grazie alle Alpi Atesine e Carniche. Più verso Nord incontriamo le Alpi Noriche e gli Alti e Bassi Tauri, dove è presente anche la cima più alta il Grossglockner. Ancora più a Nord, al confine con la Germania, le Alpi Bavaresi e le Alpi Salisburghesi. La restante parte del territorio è pianeggiante e troviamo il bassopiano ondulato in cui scorre il Danubio a nord delle Alpi, mentre a est si trova il prolungamento della pianura ungherese.

Il fiume più importante è il Danubio che attraversa l’Austria per 350 km ed è completamente navigabile. Altri corsi d’acqua sono l‘Inn, l’Enns e la Drava. Inoltre ci sono anche numerosi laghi di origine glaciale.

Per quanto riguarda il clima esso è continentale nelle aree collinari e pianeggianti, alpino con abbondanti precipitazioni anche nevoso nelle zone di montagna.

La popolazione austriaca vive soprattutto nella capitale, Vienna. Anche se rispetto agli altri paesi la popolazione rurale è abbastanza perchè i governi austriaci hanno cercato di prevenire il fenomeno delle migrazioni verso le città, favorendo l’economia montana.

La lingua e la cultura sono tipicamente germaniche e la religione è soprattutto cattolica, anche se vi sono molte comunità di protestanti e islamici.

Il territorio attuale dell’Austria dal 15 a.C. fu occupato dai romani e fu diviso in due province, da cui nacquero Vienna e Linz.

 

L’impero asburgico ha conosciuto grande splendore ed occupava moltissimi territori, ma dopo la partecipazione alla Prima Guerra mondiale ridusse i suoi confini a quelli attuali. Durante la seconda guerra mondiale fu annessa alla Germania nazista e recuperò la sua autonomia solo nel 1955. In seguito nel 1995 è entrata a far parte dell’Unione europea.

Oggi è una Repubblica  federale di nove Stati, chiamati Lander, ognuno con una propria autonomia amministrativa.

Dato il territorio molto montuoso l’agricoltura è poco praticata, si producono cereali, patate, frutta e lungo il Danubio la coltivazione dell’uva è molto importante perchè con questa si producono vini molto pregiati.

L’industria è molto sviluppata e diversificata, i settori principali sono quello chimico, metallurgico, alimentare. Importante anche la produzione di legname da cui si produce carta e cellulosa.

Il terziario, però rimane il settore più sviluppato, infatti a Vienna si concentrano molte attività bancarie, assicurative e finanziarie. Il turismo sia montano che nelle città d’arte si è sviluppato molto negli ultimi decenni.

La città più popolosa ed importante dal punto di vista economico e culturale è Vienna che è la capitale. Essa si trova nell’area nord-orientale del paese, la caratterizzano moltissimi edifici di grande ricchezza artistica che ricordano la sua storia prestigiosa perchè all’inizio del Novecento era la capitale di un grande impero.

La seconda città per importanza è Graz, centro industriale del sud-est. La terza è Linz, porto fluviale sul Danubio e importante centro siderurgico.

Infine da non dimenticare è Salisburgo, città d’arte famosa perchè ha dato i natali a Wolfgan Amadeus Mozart; qui ogni anno si tiene un festival musicale.

 

Programma di geografia seconda media

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi