Cina

 

La Cina è il terzo paese al mondo per estensione del territorio, dopo Russia e Canada.

Nel 1912 in seguito a una rivoluzione in Cina fu proclamata la repubblica ; nel 1949 il partito comunista guidato da Mao proclamò la Repubblica Popolare Cinese, cioè uno stato socialista simile a quello dell’Unione Sovietica. Questo era un governo con un solo partito e chiuso ai rapporti con i paesi esteri . Quindi fu abolito il capitalismo e furono promossi programmi di alfabetizzazione, industrializzazione e collettivizzazione dell’agricoltura. Però Mao allo stesso tempo impose molte limitazioni delle libertà personali uccidendo e imprigionando tutti gli oppositori.

Alla morte di Mao il governo passò nelle mani di Deng Xiaoping che avviò una serie di riforme economiche che hanno contribuito a rendere la Cina la grande superpotenza economica che è oggi.

Confina a nord con Russia, Mongolia e Kazakistan, a ovest con Kazakistan, Tagikistan, Afghanistan, Pakistan, a sud-ovest con l’India, a sud con il Nepal, Bhutan, Myanmar, Laos e Vietnam, a est con la Corea del Nord e sempre a est si affaccia sul mar Giallo e sul mar Cinese orientale, mentre a sud-est sul mar Cinese meridionale.

In Cina è presente l’altopiano più alto al mondo situato nella regione del Tibet-Qinghai, ed è un luogo tra i più estremi del pianeta. Le cime più alte sono l’Everest e il K2.

In questi luoghi il clima è gelido e secco soprattutto nelle zone più distanti dagli oceani. La vegetazione è scarsa a causa delle poche piogge.

Nella parte settentrionale troviamo il deserto di due di sabbia , il Taklimakan e il deserto del Gobi.

A nord-est si estende la pianura della Manciuria che è ricca di giacimenti di carbone e di minerali.

Il clima a nord-est è continentale, arido negli altopiani interni; verso sud diventa più mite fino a essere sub-tropicale nella Cina centrale e temperato caldo in quella meridionale.

A sud della Manciuria si trova la pianura settentrionale cinese che è molto vasta con un terreno molto fertile grazie allo strato di loss cioè un deposito sedimentario di polveri delle steppe e dei deserti.

I maggiori fiumi cinesi sono il Fiume Azzurro (Chang Jiang)  e il Fiume Giallo (Huang He), chiamato così per la colorazione giallognola delle sue acque . Lungo il corso del Fiume Azzurro è stata costruita la diga, Tre Gole, cioè la più grande centrale idroelettrica del mondo. Inoltre questo fiume con i suoi affluenti è un’importante via di comunicazione perchè è interamente navigabile , inoltre le principali città cinesi si trovano lungo questo fiume.

La Cina è il Paese più popolato del mondo, in gran parte appartenenti all’etnia han, e secondo alcune stime si pensa che superi oltre il miliardo e mezzo milione di persone.

Proprio per questo sovrappopolamento il governo ha tentato di mettere in atto politiche che scoraggiassero la procreazione favorendo per esempio le famiglie con un solo figlio. Spesso i cinesi per questa situazione sono costretti ad emigrare.

Il 95% della popolazione vive nella parte orientale del Paese, e quindi nelle regioni pianeggianti. Nello specifico più del 50% della popolazione vive in campagna e il restante in città.

La Cina è formata da diversi popoli, infatti al suo interno essi possono essere raggruppati per etnia, lingua, religione ecc.

Quindi in Cina sono state riconosciute 55 etnie di cui il gruppo più numeroso sono gli han.

La lingua ufficiale è il putonghua (cinese mandarino), ovviamente convivono molti altri dialetti che sono anche molto differenti tra loro.

La scrittura tradizionale si basa su degli ideogrammi, cioè dei segni che sono gli stessi per tutti i cinesi.

Le religioni più diffuse sono il confucianesimo, il taoismo ed il buddismo, ovviamente ci sono anche piccole comunità di cristiani ed islamici e di atei.

 
 

Dal punto di vista economico il governo ha sempre cercato di produrre abbastanza cibo per sfamare l’intera popolazione, ovviamente essendo esageratamente popolata la disponibilità di terre fertili per abitante è molto bassa. Inoltre, solo il 24% del territorio cinese è coltivabile ma grazie alle opere d’irrigazione e la coltivazione intensiva riescono ad ottenere due raccolti l’anno.

Per aumentare la produttività lo Stato, unico proprietario della terra, ne concede il libero uso ai contadini, però essi devono vendere una parte dei loro prodotti al governo con prezzi prefissati e poi possono commerciare liberamente il resto.

La maggior parte delle terre coltivate sono destinate alla produzione di riso, frumento e mais; le risaie si trovano nelle regioni meridionali grazie alla presenza di acqua dolce, invece il frumento e il mais si producono a nord.

Per quanto riguarda l’allevamento, nella Cina esterna si allevano cammelli e ovini, invece nella Cina interna bufali e cavalli. Diffusi sono anche l’allevamento ittico e la pesca.

Sicuramente il motore dell’economia cinese è l’industria, essa è la maggiore produttrice di acciaio e alluminio. Ma in effetti quasi tutti gli oggetti che ci circondano e usiamo sono fatti in Cina. Proprio questa grande presenza d’industrie fa aumentare sempre più il bisogno energetico e l’inquinamento.

In Cina operano due grandi Borse e di preciso a Shanghai e Hong Kong, anche il turismo è in forte crescita e il settore della telecomunicazione ha subito un forte incremento grazie al grandissimo numero di cellulari posseduti dalle persone.

La capitale della Cina è Pechino, il suo nome significa capitale del nord, parte della città si trova su una collina che è formata dal deposito di una grande quantità di carbone, che un imperatore aveva fatto accumulare per resistere al freddo in casso di un attacco nemico. Vista la sua buonissima posizione geografica da sempre Pechino ha attirato mercanti e contadini diventando un centro commerciale molto importante. Inoltre oltre ad essere sede d’industrie ed un polo agricolo, qui troviamo anche musei, biblioteche, università, centri di ricerca ecc.

Nanchino è una città che sorge sulla sponda sinistra del Fiume Azzurro, il suo nome significa capitale del sud, in passato è stata capitale della Cina. E’ una città molto vivace, ricca di canale sulle sponde dei quali sono costruite molte case di legno. Quindi questa città è un importante centro culturale, commerciale e industriale.

Guangzhou (Canton) è una città dove la maggior parte della popolazione vive sulle barche.

Shanghai è la città più popolosa della Cina con circa 29 milioni di abitanti, è il principale porto cinese ed è l’are più industrializzata e commerciale del Paese. E’ una città molto moderna, infatti nel giro di circa 20 anno sono stati eretti centinaia di grattacieli.

Si può dire che Shanghai sia il cuore finanziario del Paese, però purtroppo vi è un grande divario tra i ricchi imprenditori e le enormi masse di immigrati rurali senza casa e lavoro.

 

Programma geografia terza media